Formazione e manutenzione con la Realtà Aumentata. ARGOsul podio del Premio Best Practices per l’Innovazione

ARGO sul podio del Premio Best Practice di Confindustria Salerno

ARGO sale sul podio della 13esima edizione del Premio Best Practices per l’Innovazione.  Il sistema di Realtà Aumentata sviluppato da Protom a supporto delle attività di produzione, manutenzione e training si classifica terzo sui 100 progetti in gara nel contest nazionale promosso da Confindustria Salerno tenuto oggi, venerdì 6 dicembre 2019, nella Stazione Marittima della città campana. “Si tratta di un riconoscimento significativo – afferma Sergio Cotecchia, Innovation Lab Manager di Protom  – per un prodotto funzionale alle nuove prospettive di integrazione tecnologica e che risponde in pieno alle sfide di Industria 4.0”.

ARGO– Augmented Reality Guided Operations ottimizza le cosiddette Interactive Technologies tarandole sulle esigenze operative e formative dell’utente, permettendogli di prendere decisioni e di muoversi in scenari reali o realistici in completa sicurezza grazie al supporto di ambienti immersivi.

ARGO è un sistema di Realtà Aumentata in grado che supporta l’operatore nell’addestramento e nell’esecuzione ottimizzata degli interventi manutentivi, consentendo di gestirli in sicurezza. Il sistema, infatti guida i flussi di lavoro attraverso la visualizzazione di informazioni ed oggetti virtuali, che si sovrappongono allo scenario reale. Inoltre, utilizzando strumenti di Video recording e Video Monitoring  remoto, l’operatore non solo è supportato nella validazione e certificazione del corretta esecuzione dell’intervento manutentivo, ma ha anche la possibilità di accedere  alla documentazione procedurale da remoto.

Protom ha sviluppato ARGO per Contact, importante player del settore ferroviario.  Nelle prime sperimentazioni in fabbrica, il suo impiego ha permesso di stimare una riduzione dei costi per la formazione e la manutenzione a distanza pari al 25% ed una riduzione del lead-time dell’intervento pari a circa il 10%.

“Questo progetto – afferma Fabio De Felice, presidente di Protom – si inserisce in un più ampio percorso di innovazione che nasce dalla strategia aziendale di identificare prodotti realizzati con le competenze sinergiche delle aree aziendali IT, Training ed Advanced Engineering. Con questo progetto Protom continua su una traccia già avviata nel 2015 con il consolidamento di un framework virtuale e immersivo, in grado di interagire con l’utente, coinvolgendone in modo quasi totale i cinque sensi al fine di rendere l’esperienza dell’interazione tra utente e mondo virtuale estremamente realistica”.

Share this post

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart